Senza chiedere il permesso, L’Amore genera Amore.

Bhè a chi verrebbe in mente di fare un test di gravidanza un paio di ore prima di andare al matrimonio di due cari amici. Dove il tuo lui è il testimone e in quell’esatto momento in cui la clessidra del famoso clearblu fa su e giù per un minuto circa ,è a casa dello sposo a fare le foto con 30 gradi fuori in un afoso e caldo 5 agosto.

A me ovviamente.

Quella mattina esco dal parrucchiere con la mia pettinatura,pronta a sfoggiare il bellissimo abito nero lungo di Elisabetta Franchi con super spacco e scollatura profonda . Così profonda che purtroppo il reggiseno push non era idoneo e la mia terza scarsa non reggeva così bene . Unica soluzione erano le coppette adesive ,se solo quel giorno non avesse fatto un caldo infernale.Ma … miracolo!mi riprovo l abito quella mattina e come per magia il mio seno rimane lì in piedi . Wow. È cresciuto stanotte ?!.Mi sa che oggi mi arriva il ciclo. Lo sto aspettando. Bene . Anzi male . L ‘ansia dell arrivo del ciclo è una cosa che mi assale fin da quando ce l’ho . Forse perché sono una di quelle sfortunate che ne soffre tanto .

Comunque…esco dal salone.Affianco c è una farmacia .Una vocina dentro mi dice di comprare il test . Perché ?! “Compralo e fallo!” Ripete la vocina maledetta . In effetti quei giorni mi sentivo strana. Non lo so,ma sentivo che qualcosa stava succedendo dentro di me.

Non ho contanti, ma sulla post epay quei scarsi 15euro. “Cavolo costerà mica più di 15 euro un test.” Entro:”Buongiorno .” Una signora prima di me che ha appena finito non saluta e se ne va . Sarà il troppo caldo. Mi avvicino alla cassa :”Un test clearblu sensibile per favore .” L’ho fatto . L’ho detto . Lo sto comprando . Ma perché ?! Mi ripeto ancora . La farmacista mi guarda e mi sorride . Quel sorriso mi ha turbata subito ,mi sapeva un po’ di :”Eh si ,sei incinta ragazza mia ,te lo leggo negli occhi .” -” Sono 16euro .” Passo la post epay non so quanto ci sia precisamente sopra …male che vada ne prendo uno che costa meno . ” Ok fatto!Buona giornata signora “.Questo fatto che mi ha chiamata ‘Signora’ poi ,mi turba ancora di più .Salgo in macchina e vado a casa , nel tragitto decido di fare il test l’indomani . Devo ancora lavarmi sistemarmi e truccarmi e tra meno di due ore dobbiamo essere in chiesa . Mentre mi spoglio prendo lo stick tra le mani e leggo che è attendibile anche da 3 o 4 giorni prima dell arrivo del ciclo e il 90% dal giorno stesso che le aspetti . Intanto mi preparo la pochette con assorbenti , salviettine ,tampax,buscofen,e qualsiasi tipo di antidolorifico. Ci butto dentro anche i mutandoni . Risultato? Avevo due pochette. Tutto regolare . Appoggio lo stick in bagno ancora nello scatolo e mi butto sotto la doccia.Accendo il condizionatore …intimo nuovo e via con il primo strato di crema ,cremina e fondotinta sulla pelle abbronzata .

Devo fare pipì … prima che mi siedo guardo lo scatolino . Lo apro . ” Ma si , mo lo faccio tanto è negativo .” Lo faccio . Due gocce di pipì , chiudo . Fatto . Mi alzo ,continuo a truccarmi mentre la clessidra gira. 1….2….3….4…. ⏳

INCINTA 2-3 .

Oh CAZZO!”

” Oh CAZZO !!” Si,sono le prime parole che ho detto . Mentre il mio corpo tremava ,sudava si dimenava . “Cazzo!” Ripeto ancora , e vado avanti e indietro per la stanza davanti allo specchio . Sono nel panico , con addosso l’intimo e una pettinatura semirialzata con boccoli scendenti che mi rendono molto sexy. Mentre cammino tremando davanti allo specchio mi guardo la pancia . La mia pancia piatta . Ad un tratto mi immagino lì con il pancione . Lacrime. Pianto . Pianto isterico . Sono da sola . Ho appena scoperto di essere incinta e devo sbrigarmi a prepararmi. Chiamo il mio compagno. Non risponde . Richiamo . Zero . 10,20 telefonate e 30 messaggi con scritto torna a “casa è urgente !”. Poverino poteva rischiare un infarto ! Dopo mezz’ora passata sul letto con le gambe accovacciate e lo sguardo perso nel vuoto ,mi richiama .” Amore ma che è successo ? !!Hai fatto un incidente ?!” “Si ,ehm…no . Torna a casa ti prego .” Quella mezz’ora vi giuro ,è stata una delle più lunghe della mia vita. Avevo paura . Ero terrorizzata. Non me l’aspettavo così questo momento. Non mi aspettavo proprio questo momento. Non me lo sarei mai lontanamente immaginata così. Bhè si insomma è un momento così bello e delicato che merita di essere condiviso con la persona amata . E invece io avevo scelto il salto nel vuoto . Da sola . E quella solitudine in quel momento mi faceva paura.

Adesso,così. Sono appena due anni e mezzo che conviviamo ,che ci siamo stabiliti.Ho appena iniziato a lavorare. A potermi pagare finalmente massaggi ,centri benessere,a poter fare tanto shopping. Come faccio. Non sono pronta. E cosa penserà adesso lui? Se nn si sente pronto ?Cazzo il matrimonio ! Dove trovo la forza adesso di preparami . Fa caldo . Fa freddo . Sto tremando .

C’era solo un punto fermo in tutto questo,e si chiamava noi. Ero sicura che fosse il momento sbagliato per avere un figlio nella stessa misura in cui ero certa che prima o poi un figlio l’avremmo fatto insieme.

Apre la porta . Lui ,con la camicia un tutt’uno con la pelle di sudore . Mi guarda,il suo sguardo era preoccupato e angoscioso. Poi guarda il test affianco a me :”Ma che hai fatto ?!” Il test ? Ora? Ma perché ?!”

” Ma che ne so . Comunque è positivo.” Lo prende tra le mani ,lo guarda ,lo gira e lo rigira. Poi guarda me come non aveva mai fatto prima e mi sorride . Mi sorride così teneramente e amorevolmente che mi sciolgo . Mi stringe a se :” Amore andrà tutto bene . Sono felice . Divento papà!” In quel momento mi sentii una stupida . Avrei dovuto essere anch’io felice . Ci stava capitando la cosa più bella del mondo e con nessun altro al mondo se nn con lui avrei voluto che accadesse . Bastó che lui mi stringesse per calmare la mia agitazione . Era un misto di emozioni che non so nemmeno definire . Mi scoppiava il cuore . ” È tardi ci dobbiamo sbrigare . Ma non potevi farlo domani ?! Devi sempre fare le cose di testa tua . Ora nn riesco a godermi nemmeno questo momento perché ho l’ansia !” Aveva ragione,come sempre. Faccio le cose d’istinto senza riflettere. Avrei voluto restare sul quel letto abbracciato a lui tutto il giorno. Ma era tardi . Tardissimo . Ho consumato mezzo chilo di correttore per coprire le occhiaie del pianto . Ma ho portato con me gli occhi lucidi tutto il giorno .

Così …un po’ emozionati , un po’ impacciati con il cuore che invece del sangue pompava un mix di emozioni bellissime ,ci prepariamo mentre ci sorridiamo ogni volta che i nostri occhi si incrociano nelle stanze tra una scarpa e un papillon.

Ed eccoci qui . Quel giorno del 5 agosto 2017. Innamorati, emozionati ,eleganti e inaspettatamente già in tre .

To ne continued ….