Più di così. Capitolo 3

Il capitolo tre parla di una storia.
Una storia difficile e meravigliosa.
Che oltre ad esse queste due cose è:
una vera storia d’amore.
La mia storia d’amore.
E quando dico vera. Intendo Vera.
Saper amare incondizionatamente qualcuno è quello che ci tiene vivi.
È grazie a questo fantastico sentimento se ho scoperto di esserlo ancora. Viva e non cinica.
Mi ero quasi convinta dopo varie storie che l amore fosse tutto lì.
Che tutti i testi,le canzoni e le poesie fossero sprecate per un sentimento così leggero.Semplice.
Insomma, chi mi ha amata ha ricevuto una minima parte di quello che il mio cuore ha scoperto di saper invece,donare.Riconosco che è stato davvero difficile starmi dietro. Esasperante.
chiedo scusa a tutti i miei ex.
Sarà che ho imparato solo adesso.
Sarà che sono strana io.. che fin da bambina mi sentivo inerme ai sentimenti.
Ero così presuntuosa da pensare che nn ci fosse qualcuno simile a me e che era meglio chiudersi nella propria testa che interagire con il mondo fuori.
Ero una bambina timida e introversa.
Agli occhi degli altri.
In realtà ero un uragano di energie e volontà ,solo che non volevo sprecarle.
Nel mio mondo magico non avevo amici..qualche animale si. Tipo un coniglio ,un cane e un koala.
Forse per questo ho sempre desiderato un cane,
Per non sentirmi sola
E cmq nonostante le ripetute richieste non l’ho mai avuto.
Insomma,non avevo un cane, e nemmeno grandi affetti.
Crescendo ho maturato in me questo “isolamento dal mondo”.
I miei momenti in stand by ormai non preoccupano più nessuno.
Sono semplicemente
‘Alice nel paese delle meraviglie’.
Pochi sanno guardare dentro le persone. Dentro. E le persone.
Beh si,insomma se la maggioranza si sofferma a fantasticare sulla tua terza abbondante…invece di ascoltare e interloquire su un discorso di senso compiuto, mostrando interessi che non siano legati esclusivamente al sesso,allora ti convinci del fatto che sei tu quella fuori dal mondo.
Guardare una persona dentro ,significa conoscerla prima di averla mai incontrata. Tu la guardi. E la conosci.
Dentro di te scatta qualcosa.
Un interruttore. Una scossa. Un atterraggio. Un emozione.
Riesci a vedere attraverso gli occhi di un altro.
E vedi te . Te stessa allo specchio.
Felice.
Stai li e pensi:
ma dove mi sono specchiata per tutto questo tempo?
Difficile perché siamo due complicati del cazzo.
Forse l ho conosciuto già tempo fa nel mio mondo magico, di sicuro c’era anche lui . Lì ci sono tutte quelle personi profonde,sensibili ,complicate ,
presuntuose ,giudicabili.
Incompresi.
In realtà la storia è così :
Malinconica,
proprio come vuole sembrare.
Abbiamo lavorato,costruito,
distrutto, elaborato, cucito,
rimosso,accettato,
superato e perdonato con
cura e devozione.
Non è stato un amore semplice il nostro.Anzi,di semplice non ha mai avuto niente. Era tt proporzionato alla complicanza di noi stessi.
Abbiamo mollato ,tante volte.
Ci siamo detti addio. Infinite volte.
Abbiamo urlato basta,ci siamo insultati ,feriti,
fatti male.
Siamo davvero molto bravi a farci male..sapete.
Soprattutto a chiedere Scusa.
Speciale Si. Speciale lo è.
Basta stringersi per sentire l anima  svegliarsi da un lungo sonno. Sentire il sangue circolarti in ogni singola vena e pomparti nelle arterie fino a stracciarti il cuore.
Ogni abbraccio è nota d amore… su queste note abbiamo scritto la più bella canzone usando i nostri corpi nudi.
Musica di piacere ,di inizi ,di scoperte.
Spesso L’amore ti porta fuori dal luogo dove solitamente si svolge la vita, crea uno stato di sospensione in cui
‘spazio e tempo’ perdono estensione e durata.
L’anima ,subisce una dislocazione che indebolisce il possesso di sé.
Pulsioni e desideri producono quel controsenso che fa ruotare i discorsi solo intorno ad essa.
L’Amore,ragazzi non è nient’altro che delicatezza, confidenza, conforto.
È comprensione, condivisione,
gentilezza.
Rispetto.
È  Passione che contamina i corpi.
Si , perché quando è vero lo senti,
ti oscilla dentro le ossa e non puoi ignorarlo. Devi solo stare lí, ascoltare.
Aspettare.
Amare.
Io non so come andrà alla fine ne se ci sará mai una fine..in realtà non m’importa nemmeno saperlo.
Voglio che l amore faccia il suo cammino e che noi gli camminiamo affianco per molti km ancora. Voglio che quando siamo stanchi ci fermiamo a riposare .Voglio mollare.
Voglio ricominciare .
Voglio che sia semplice,assurdo,pericoloso. Rischioso.
Voglio camminare tutta la vita senza mai guardare la strada che abbiamo già percorso. Voglio concentrarmi su quella che rimane ancora da fare
Insieme.
Io, tu e l’Amore .

image

Mancanze. Capitolo 2

Non è una semplice leggenda la storia della nutella nei momenti tristi.
Molti studi ritengono che produca le endorfine: prodotte dal sistema nervoso centrale,che fungono da “anestetico naturale” con benefici simili alla morfina.
Definite anche: “l’ormone della felicita’”.Studi opposti,invece ritengono che contenga un acido grasso” e che
“gli acidi grassi trans sono dannosi per la nostra salute, in particolare al Cuore.
Bene…dopo questo studio approfondito ho capito perché mangiamo cioccolato quando siamo tristi.
Perché quello che che ci entra fin dentro i sensi è così buono, anche se fa male ,da non riuscire a farne a meno.
È un pó la metafora della vita.
Ti dà e ti toglie.
È buono ma fa male al cuore.
E quando il cuore fa male né medici né morfina possono alleviare il dolore.
Che poi sarà che noi donne ,dopo aver pulito dobbiamo subito sporcare un cucchiaio cn la nutella,un bicchiere o fare il caffè.
Insomma…nel lavandino nn deve mai mancare lo straccio e la macchinetta del caffè usata.O forse sn l unica?
Cmq stasera ha vinto la nutella .
Se il mio corpo dovesse parlare adesso…direbbe perché la schiena è curvata su una sedia e sforza le sue braccia a stare su una posizione fissa per poter scrivere,
ma la mente è più forte da dirle che può resistere così .La nostra vera stanchezza é tutta li.
Nella testa.
devo scrivere.
Che poi cosa cavolo voglio dire..nn l ho capito nemmeno io…ma mo ci arrivo.
In pratica,
direi che nn mi manca niente…beh si, insomma ho una casa e una famiglia cosa dovrebbe mancarmi?
Dicono che sia la vera ricchezza della vita.
E lo è.
Magari non sempre siamo disposti ad accettare le differenze,le pretese,le incomprensioni…ma cosa saremmo noi senza di loro?
Un albero senza radice è un albero morto.
Credo che il valore della famiglia,
il rispetto,l affetto e l amore siano le cose principali per vivere una vita piena di senso e attimi di felicità.
Per chi non ha avuto tutto ciò,fate in modo che un giorno voi possiate averne.
Quindi si, in parte sono felice che loro ci siano…sono io che mi devo trovare.
Quindi in teoria ,
avete presente quando vi perdete in un posto improvvisamente…tipo al centro commerciale o ad un concerto?
Ti osservi intorno con la velocità del dottor Gadget e pensi che tutti guardino solo te…quasi avessi un cartello con su scritto :mi sono persa.
Mi sono persa.
Bhé capita a tutti di perdersi no?
Di certo non ho ancora capito da che parte devo andare…ma il mio istinto non ha mai guardato una mappa .
Nemmeno al centro commerciale.
Per questo mi sono persa.
Forse dovrei non fidarmi solo del mio istinto e ragionare,obiettare ,
calcolare le scelte.
Come si fa a calcolare una scelta?
Qual’è il calcolo esatto che la matematica ci insegna?
“Scelta A + Scelta B =conseguenze”
“Scelta B – Scelta A =conseguenze”.
Insomma… se cambiamo gli ordine degli addendi il risultato nn cambia.
Le conseguenze, sono il risultato.
Nessun matematico o calcolatore lo sa davvero.Non ci sono misure nei
sentimenti,
sono le espressioni degli stati dell Io
e nascono dalle emozioni che il nostro istinto ci proietta.
Ogni essere umano produce endorfina nel corpo di un altro,pensate,
abbiamo lo stesso potere del cioccolato con un semplice abbraccio.
Siamo meravigliosi.
Continuo a mangiare cioccolato..ma le endorfine non hanno lo stesso effetto di un suo abbraccio,si butta giú per”mancanza d’affetto” ,una scusa sacramente giustificata da tutti.
Indiscutibile .
La realtà è che quando l’amore ti tocca il fondo ,la parte più profonda del cuore,quella che nemmeno tu conoscevi…nn c’è nient altro che ti possa fare lo stesso effetto.
Nient altro .Solo l amore.
E non parlo di un amore qualsiasi…io intendo quello vero.Struggente.
Quello che ha il potere di riempirti d immenso e subito dopo scoppiare.
Quello che è così difficile e complicato da diventare un overdose.l’Amore.
Cn la maiuscola.
Quello che nonostante gli scoppi…ha ancora l immenso.
E se anche scoppiasse la bomba nucleare…avrà sempre l’immenso.
image